“C’è sempre una canzone”: la settimana dal 5 al 9 ottobre

Tree of life

A “C’è sempre una canzone” tutto è pronto per una nuova serie di incontri e di approfondimenti a tema musicale, che in via eccezionale vedranno al timone Carlo Magistretti. Questo il programma della settimana che va da lunedì 5 a venerdì 9 ottobre:

 

Lunedì: Dall’8 al 10 ottobre a Cagliari si terrà una nuova edizione del Premio Andrea Parodi, a quasi nove anni dalla scomparsa del cantante sardo. Con il pretesto del Premio, ricorderemo Parodi grazie al racconto che ne faranno i Tazenda, suo storico gruppo di cui fu fondatore, e sua moglie Valentina Casalena Parodi, anche presidentessa della fondazione a lui dedicata.

 

Martedì: in una sua canzone, Luca Carboni cantava “le band si sciolgono”, e dopo l’ultima defezione in casa Dear Jack, dedicheremo una puntata a interrogarci sugli equilibri che caratterizzano la vita artista dei gruppi musicali. Partiremo dal giornalista Federico Guglielmi, che ha da poco pubblicato un libro dedicato a Manuel Agnelli degli Afterhours, band che lo scorso anno ha perso ben due componenti storici. E ascolteremo anche i Ridillo, che invece resistono nel tempo e che potranno raccontarci qual è il segreto per rimanere uniti e in armonia.

 

Mercoledì: lo scorso maggio Roberto Cacciapaglia ha pubblicato l’album “Tree of life”, che è diventato in buona parte colonna sonora dell’EXPO’. Per farci raccontare questa nuova esperienza discografica, incontreremo il Maestro, e per tracciare un resoconto critico parleremo con la giovane giornalista Raffaella Sbrescia, che ha recensito con trasporto il disco.

 

Giovedì: 52 anni di musica fanno dei Nomadi una delle band più longeve della musica italiana e, prossimi alla partenza della nuova tournée, saranno i protagonisti della nostra ora. Ci dedicheremo interamente alla loro storia, al nuovo disco e a questo ennesimo capitolo del loro neverending tour. Incontreremo direttamente Beppe Carletti, storico fondatore del gruppo, e parleremo poi con il giornalista Antonio Ranalli, che alla storia dei Nomadi ha dedicato un libro e tanta passione.

 

Venerdì: altra puntata orientata al futuro della musica, che ci condurrà a incontrare una nuova proposta. Lui è Piergiorgio Faraglia, che nelle recenti votazioni per l’attribuzione delle Targhe Tenco è arrivato in finale con il suo disco d’esordio “L’uomo nero”. L’esperto della nostra ora, invece, sarà il discografico della Sony Roberto Mancinelli di stanza a New York, che dall’alto della sua decennale esperienza in ambito musicale, ci farà vedere con i suoi occhi l’orizzonte musicale.

 

E come sempre, poi, ci sarete voi con i vostri commenti e le vostre domande, che potete inviarci già da ora tramite mail a diretta@radioinblu.it o utilizzando la nostra App InBluRadio o venendo a trovarci sulle nostre pagine social. Vi aspettiamo numerosi!

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone