Vaticano: la fuga di documenti e gli arresti. Galeazzi: “Fallito tentativo di intimidire il Papa”

Papa FrancescoVasto eco ha suscitato in tutto il mondo la notizia del duplice arresto dei responsabili della fuga di documenti riservati della Santa Sede che ha riportato alla memoria l’oscuro periodo che portò al processo dell’aiutante di camera di Papa Benedetto XVI. Al microfono di Rita Salerno il vaticanista del quotidiano torinese La Stampa, Giacomo Galeazzi: “C’è un Papa saldamente al comando che sta riformando in profondità la Chiesa e se il tentativo era quello di boicottare o intimidire il Pontefice, il tentativo è fallito”.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone