Regeni, famiglia: “Giulio ucciso sotto tortura”. Amnesty: “In Egitto numerose violazioni diritti umani”

++ Regeni: madre, su viso Giulio ho visto il male del mondo ++

“Giulio era un ragazzo che guardava al futuro, un ricercatore, non certo una spia. Ed è stato ucciso sotto tortura”. Questa la denuncia ribadita oggi da Paola Regeni, la madre di Giulio, che insieme al marito ed ai legali della famiglia friulana ha tenuto una conferenza stampa ospitata nella sala Nassirya del Senato. Con loro anche il senatore Luigi Manconi, presidente della Commissione Diritti Umani di Palazzo Madama, e Riccardo Noury, portavoce per l’Italia di Amnesty International

servizio di Giovanna De Fabiani:

Durante la conferenza stampa della famiglia Regeni tenutasi martedì al Senato è intervenuto anche Riccardo Noury, portavoce per l’Italia di Amnesty International per denunciare le numerose violazioni dei diritti umani avvenute in Egitto nell’ultimo periodo.

intervista di Gabriele Arlati:

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone