Sanità, Cantone a inBlu Radio: “Mi stupisce impudenza dei corrotti”

Presidente Autorità Anticorruzione a inBlu Radio: “Colpito da tranquillità funzionario Comune Roma nel prendere mazzetta. E’ pugno in faccia”

Raffaele CantoneLa corruzione sottrae 6 miliardi l’anno alle cure. “La Sanità è terreno di scorribande da parte di criminali di ogni risma. “ Così il presidente dell’autorità anticorruzione Raffaelle Cantone.  Ciò che più lo colpisce è l’impudenza dei corrotti, sentiamolo al microfono di Chiara Placenti nel programma Piazza in Blu.


Roma, 07 aprile 2016 – “Quello che mi stupisce è l’impudenza e l’idea che alcune persone pensano di farla franca a prescindere”. Lo ha detto il presidente dell’Autorità Anticorruzione, Raffaele Cantone, in un’intervista a inBlu Radio, network delle radio cattoliche italiane, commentando i livelli di corruzione in Sanità e nel sistema Paese.
Cantone ha inoltre voluto sottolineare un esempio di malaffare che lo ha particolarmente colpito durante le indagini su Roma Capitale: “Tra i tantissimi episodi che ho visto in questo periodo uno mi è rimasto più impresso: a distanza di poco tempo dall’inizio delle indagini su Roma Capitale, con la città blindata, un funzionario del Comune è stato arrestato in flagranza mentre prendeva una mazzetta da un imprenditore. Se in quel momento storico, in cui Roma era sotto i riflettori e con un numero d’intercettazione oggettivamente elevato, un soggetto non ha avuto alcuna difficoltà nel prendere una mazzetta quasi pubblicamente è evidente che il livello d’impudenza è incredibile. Questo episodio paradossalmente nella sua banalità è un male da pugno in faccia”.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone