Hungry Hearts – Puntata del 28 maggio 2016

Ascolta la puntata

guccini

Due testi forti oggi, sin dal titolo: Dio è morto e Truth. La prima è la famosissima canzone del 1965 di Francesco Guccini (cantata anche da I Nomadi) che suscitò non poche polemiche.. censurata dalla Rai venne invece trasmessa da Radio Vaticana (e apprezzata anche da Paolo VI). Più che essere un inno che celebra la morte di Dio è un’accorata, struggente esortazione ad una rinascita spirituale e morale ed una feroce critica al “perbenismo interessato”, al falso moralismo, all’imperante ipocrisia, al vuoto consumismo, al becero edonismo.

Una canzone dal titolo Truth, Verità non poteva mancare e ringraziamo John Mellecamp per questo dono: bellissima le melodia, intensa l’interpretazione sul mistero di una verità che c’è ma si rivela solo un po’ alla volta, lasciandoci sempre sulla soglia della conoscenza piena, anche se alla fine si potrà dire: “la verità sembra così lontana, ma ora è chiara”
Hungry hearts, a cura di Andrea Monda scrittore e insegnante di religione, mutuando il suo titolo dal famosissimo brano di Bruce Springsteen che indaga non a caso sui “Cuori affamati”, racconta la dimensione spirituale della musica rock e non solo.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone