Viva l’Italia: il ricordo di Renata Fonte, simbolo della lotta alla mafia

“Questa mattina, a Lecce, si è tenuto un incontro, organizzato dalla Fondazione con il Sud,  con, tra gli altri,  Rosy Bindi, presidente della Commissione antimafia, don Luigi Ciotti, presidente di Libera e Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione. L’appuntamento di oggi era dedicato a  Renata Fonte, amministratrice locale salentina e segretaria del PRI di Nardò (LE), assassinata a 33 anni, il 31 marzo dell’84  e diventata simbolo della lotta alla mafia e  della buona politica. Ricordiamo Renata Fonte nelle parole della figlia Viviana Matrangola, che, insieme alla sorella Sabrina, ne sostiene la memoria ”

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone