Turchia: dura risposta di Erdogan al golpe. Oltre 7500 arresti. Berlino: “Mai in Ue con pena morte”

Aftermath of an attempted coup d'etat in Turkey

E’ durissima la risposta del presidente turco Erdogan al golpe fallito. Oltre 7500 arresti. Rimossi governatori, prefetti,  agenti di polizia. No all’espatrio dei dipendenti pubblici.

“Siamo dalla parte del leader eletto in Turchia, ma chiediamo al governo di rispettare lo Stato di diritto” ha detto il segretario di Stato americano, John Kerry. “Turchia mai in Europa se ripristinerà la pena di morte” fa sapere Berlino.

Alfredo Ranavolo

Erdogan, rimasto saldamente al comando della Turchia, riuscirà ora nell’intento, sempre fallito in passato, di trasformare il Paese in repubblica presidenziale? Antonio Ferrari, editorialista del Corriere della sera.

Alfredo Ranavolo

 

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone