Iraq: 12enne kamikaze fermato a Kirkuk poco prima di farsi esplodere

IRAQ - NAJAF - FIGHTINGUn ragazzino di circa 12 anni è stato fermato a Kirkuk, capitale del Kurdistan iracheno, poco prima che si facesse esplodere. Lo riferiscono i media curdi. Anche da questo punto di vista, dunque, i bambini si rivelano le principali vittime dei conflitti. Kostas Moschochoritis è segretario generale di Intersos, ong in prima linea nella tutela dell’infanzia nelle crisi umanitarie.

Giorgia Bresciani

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone