Sisma, la testimonianza di suor Mariana diventata simbolo della tragedia: “Un giovane mi ha salvata”

>>>ANSA/ SI SCAVA SENZA SOSTA FRA LE MACERIE, IL 'GRAZIE' DI RENZIAbbiamo visto la sua foto sui giornali, con il volto insanguinato,  per terra, in strada, con il cellulare tra le mani mentre forse cerca di inviare messaggi rassicurando amici e familiari. E’ suor Mariana, religiosa albanese del Convento don Minozzi di Amatrice andato completamente distrutto nel terremoto.

“Ho cominciato a sentire freddo, ho spostato con tutta la forza l’armadio caduto e mi sono messa altri vestiti. Dopo mezz’ora stavo perdendo la speranza di essere salvata ma poi ho sentito una voce che mi chiamava: ‘Suor Mariana’. Sono uscita da sotto il letto e un ragazzo mi ha portata in salvo”.

intervista di Antonella Mazza Teruel

Nicoletta Tiliacos, giornalista de Il Foglio, era ad Arquata del Tronto la notte del terremoto. Questa la sua testimonianza

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone