Pensioni: dal 1° maggio l’Anticipo, platea estesa per l’agevolato ma resta il nodo contributi

pensioniQuesta mattina nuovo incontro tra governo e sindacati. Nel 2017 interventi per 1,6 miliardi. All’Anticipo pensionistico agevolato, ovvero senza decurtazioni dell’assegno, potrà accedere non solo chi fa lavori usuranti, ma disabili, chi presta assistenza ai disabili, ma anche chi svolge attività considerate “gravose” come maestre della scuola d’infanzia e operai edili. Il governo prevede che vi si possa accedere con 35 anni di contributi se lavoratori attivi, 30 se disoccupati.  Al microfono di Alfredo Ranavolo, Domenico Proietti, segretario confederale della Uil.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone