Una nuova settimana insieme a inBlu

InBlu Radio presenta per il 2016 – 2017 una nuova e ricca stagione di programmi pubblicati sul sito www.radioinblu.it.  inBlu Radio può essere ascoltata anche attraverso l’App scaricabile gratuitamente da App Store e Play Store.

In primo piano nella programmazione di inBlu l’attività di Papa Francesco con le celebrazioni del Santo Natale: sabato 24 dalle 21.30  la Santa Messa della notte che sarà trasmessa in diretta.  In diretta domenica 25 a mezzogiorno anche  il messaggio natalizio del Pontefice e la benedizione “Urbi et Orbi” dalla Loggia  Centrale della Basilica di San Pietro. Infine lunedì 26, giorno in cui si ricorda Santo Stefano, il primo martire, sarà trasmesso in diretta da Piazza San Pietro l’Angelus di Francesco.

Betlemme è la culla del Santo Natale: Giorgia Bresciani ha raccolto la testimonianza di Suor Maria Rosaria Mastino, delle Figlie della Carità di san Vincenzo de’ Paoli che, a Betlemme, gestiscono la “Crèche” l’unico istituto nei territori palestinesi abilitato all’accoglienza di bambini abbandonati (ascolta l’intervista).

I radiogiornali e gli approfondimenti

Per quanto riguarda l’informazione e gli approfondimenti daremo conto degli sviluppi del tragico attentato terroristico al mercatino di Natale di Berlino di lunedì scorso che ha provocato la morte di 12 persone, tra cui anche la nostra Fabrizia di Lorenzo, giovane lavoratrice di Sulmona, da anni in Germania.  Ed ancora costante sarà l’attenzione alla popolazione dei luoghi del terremoto del 24 agosto e del 26 e 30 ottobre nel centro Italia. Poi la politica estera con il conflitto siriano e la drammatica situazione della popolazione civile evacuata da Aleppo Est, conquistata dai militari di Damasco. Infine, oltre alla cronaca e alle storie “positive” di generosità, la politica interna con il percorso del “governo Gentiloni” e la difficile situazione dell’amministrazione di Roma guidata dalla sindaca Virgina Raggi.

Lo Sport

Nell’edizione della Vigilia del Santo Natale del Buongiorno inBlu sportivo riascolteremo alcune delle “colazioni più divertenti” con i campioni che ci sono venuti a trovare in questi mesi. Spazio al commento a caldo sulla Supercoppa Italiana di Doha. Tra gli altri temi la classifica Olimpica e Paralimpica 2016,  le maratone di fine anno e il bilancio della stagione di Formula Uno.  Gli auguri di Natale sportivi ci saranno fatti da don Mario Lusek, direttore dell’Ufficio nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della Cei e cappellano al seguito delle squadre azzurre alle Olimpiadi. Con il nostro programmatore musicale Corrado Garegnani ripercorreremmo un anno di musica alla radio. In onda dalle 7.05 alle 9.

Un’opera in tre minuti

Ha uno dei cori più famosi di tutta la storia della musica, il Va’ pensiero. Quello che qualcuno vorrebbe far diventare inno d’Italia dimenticando che è il grido di dolore del popolo ebraico deportato a Babilonia. Ma il Nabucco è molto di più di un coro. È l’opera che nel 1842 ha fatto conoscere a tutti il talento di Giuseppe Verdi. Che certo, dietro l’oppressione degli ebrei, vedeva quella dei lombardi assoggettati all’Austria. Nella partitura andata in scena al Teatro alla Scala il 9 marzo ci sono già tutti gli elementi vincenti che torneranno come un filo rosso nelle opere del compositore di Busseto, arie, grandi cori, momenti drammatici intensi. E i nodi della sua scrittura: il rapporto con il sacro, il rapporto padri-figli, l’amore che sa sacrificarsi. Nabucco è l’opera che questa settimana Pierachille Dolfini racconta nella sua rubrica Un’opera in tre minuti, in onda sabato 24 dicembre alle 9.03 e alle 17.03.

Tana Libera Tutti

Elisabetta ha 8 anni e non vede l’ora che sia Natale per aiutare mamma e nonna a cucinare. Ci racconterà le tradizioni della sua famiglia e anche di quella volta in cui ha conosciuto Babbo Natale. In onda sabato 24 dicembre dalle 14,36 alle 15,00.

Radio Libera Tutti

Siamo arrivati a Natale ed anche la Ludoteca dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù è piena dei colori della festa. Mentre registriamo questa trasmissione, siamo circondati da alberi di Natale, coccarde, presepi e decori realizzati dai ragazzi, ma soprattutto dalla loro voglia di fare festa in famiglia. Erika, Viola ed Elisabetta ci aiuteranno a creare anche nella nostra trasmissione l’atmosfera giusta, nella speranza che questo Natale porti tanta serenità e salute, a tutti, ma soprattutto a loro! In onda sabato 24 dicembre dalle 17 alle 18.

Ecclesia la domenica 

Il 25 dicembre andiamo tra i terremotati ma viaggiamo anche nel mondo dei migranti e ascoltiamo il Magnificat di Bach. Parliamo di medicina e, nella festa di Natale, riflettiamo sulla devozione a Gesù Bambino. Infine gli auguri dal nostro territorio e, nelle varie lingue, dalle comunità straniere che vivono in Italia. In onda domenica dalle 9.

Virgolette

Nell’ultima puntata di Virgolette del 25 dicembre in onda alle 12.59  si parla di filosofia e religione. Maurizio Ferraris, professore di filosofia teoretica all’Università di Torino, racconta il suo libro “L’imbecillità è una cosa seria” (Il Mulino) mentre Enzo Bianchi, religioso e saggista, la sua pubblicazione “Gesù e le donne” (Einaudi). Spazio poi alle pagine culturali dei giornali, a un libro giallo e al classico della settimana.  “Virgolette” è su Facebook e Twitter, come “virgoletteweb”.

Il Portone di Bronzo

La riforma della curia romana, che è stata al centro della riflessione di Papa Francesco nell’udienza del 22 dicembre scorso nella Sala Clementina, è il focus della puntata de “Il Portone di bronzo” in onda domenica 25 dicembre alle 19.50. Rita Salerno ospita infatti la seconda ed ultima parte dell’intervista al sostituto per gli Affari generali della Segreteria di stato vaticana,  monsignor Angelo Becciu che offre uno spaccato del lavoro quotidiano nell’organismo di coordinamento di tutti gli uffici della curia.

Cosa c’è’ di buono ?

La settimana si aprirà lunedì 26 alle 12.36 in pieno spirito natalizio con una puntata dedicata alle feste e alle tradizioni dal mondo. Martedì, come di consueto alle 12.06, sarà la voce di Andrea Lamarina, da Brindisi Radio Frate Sole, a dare il via alla puntata. Subito dopo parleremo di migranti confrontandoci con Progetto Arca. Mercoledì andremo a Rimini dove incontreremo Simona Mulazzani che ci parlerà degli eventi della riviera. Un tuffo verso il capodanno ci porterà nel mare di Brindisi dove l’iniziativa “Tuffo di capodanno” raccoglierà offerte per la ricerca del tumore al seno. Giovedì ci trasferiamo a Palermo con la nostra inviata speciale Giovanna Curiale di Radio Spazio Noi. Simmaco Perillo ci racconterà dell’iniziativa “Facciamo un pacco alla camorra”, un contenitore di prodotti tipici e di qualità con l’obiettivo di prendersi cura degli altri attraverso la cura del proprio territorio.  Concluderemo la settimana e il 2016 facendovi i nostri migliori auguri di buon anno.

Voci, storie e racconti

Martedì andremo a conoscere Antonietta Melillo, giovane eroina dell’agricoltura, in provincia di Caserta, ha fatto rivivere la coltura della cipolla di Alife, un prodotto tipico di questa regione che ha rischiato seriamente di scomparire. Mercoledì Tommaso Gagliardi sarà nostro ospite  e ci parlerà di “cosa c’è di buono” tra Lisbona e Istanbul, le due città alfa e omega del suo viaggio ciclo-gastronomico alla scoperta delle tradizioni culinarie del mediterraneo. Giovedì avremo il piacere di conoscere Alberto Casiraghi, in arte Casiraghy, poeta ma soprattutto pensatore, pittore, ex liutaio, violinista e fondatore della casa editrice “Pulcinoelefante”, unica nel realizzare libri stampati esclusivamente a caratteri mobili, piccole opere d’arte corredate di incisioni o acquerelli.

Pomeriggio inBlu

Nell’ultima settimana dell’anno da martedì a venerdì, dalle 15.06  alle 17 ripercorreremo gli eventi più significativi del 2016,  presenteremo Barbara Jatta, direttrice dei musei vaticani e racconteremo La Bella Addormentata che torna al Teatro Carcano di Milano nella versione del Balletto di Mosca la Classique.  Nell’ultima puntata nell’anno non mancherà il giro del mondo nei luoghi più singolari per festeggiare Capodanno.

C’è sempre una canzone

A C’è sempre una canzone è tempo di consuntivi musicali, così nelle prossime due settimane Paola De Simone passerà in rassegna i dischi pubblicati nell’arco del 2016, da Arisa a Zucchero, passando per David Bowie, Lady Gaga e tantissimi altri. A bilancio ultimato, poi, calerà il sipario sull’anno appena trascorso, per iniziare il 2017 con un occhio sulle prossime uscite discografiche già annunciate, ma anche su quelle probabili o da molti attese. Il consueto approfondimento tematico e quotidiano ripartirà da lunedì 9 gennaio!”

 

 

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone