Buona la prima, Israele: condannato il soldato che uccise un aggressore palestinese ferito a terra

Federica Margaritora conduce una nuova puntata di “Buona la Prima”. In sclaetta mercoledì 4 gennaio:

la prima pagina de la Repubblica; collegamento con il desk centrale, Tiziana Testa, vicecaporedattore

la prima pagina de Il mattino di Napoli; Francesco De Core, caporedattore centrale

Israele – Condannato il soldato che uccise un aggressore palestinese ferito a terra

collegamento con Gerusalemme, Eric Salerno, editorialista de Il Messaggero

Israele –  Scontri fra dimostranti di estrema destra e reparti della polizia  nelle vicinanze del ministero della difesa israeliano di Tel Aviv, dove la Corte marziale ha giudicato colpevole di omicidio il caporale Elor Azaria, per aver sparato ad un assalitore palestinese mentre era gia’ a terra ferito. Gli agenti hanno compiuto alcuni fermi, dopo che centinaia di persone avevano bloccato il traffico stradale. Il processo, che ha profondamente diviso l’opinione pubblica israeliana, andava avanti dal maggio scorso. La presidente, il giudice Maya Heller, ha stabilito che è stato lo sparo ad uccidere il giovane palestinese e che il soldato era cosciente che il suo atto ne avrebbe provocato la morte. L’episodio avvenne in un periodo in cui in Cisgiordania gli attacchi palestinesi si susseguivano a ritmo serrato. La pena sarà determinata nel prossimo futuro. Secondo l’Anp il processo è ’una farsa’ il cui scopo reale è di sfuggire alla minaccia di tribunali internazionali; collegamento con Gerusalemme, Eric Salerno, editorialista de Il Messaggero

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone