LUIGI TENCO, 50 ANNI DOPO – SABATO 7 ORE 21.30 per “A TEMPO DI MUSICA”

luigi-tenco

Il 27 gennaio del  1967 Luigi Tenco si toglieva la vita in un albergo di Sanremo, dove aveva partecipato come concorrente al Festival della Canzone Italiana. Sono passati 50 anni da quella tragica data che cambiò il corso della musica aprendo le porte a una canzone che puntava al cervello, non solo al cuore. Sabato 7 gennaio la città di Genova organizza presso il Teatro della Tosse una mostra con oggetti dello stesso Tenco (il suo sax, la macchina da scrivere, la sua chitarra) e un concerto alla memoria con Roberta Alloisio e Armando Corsi, che per l’occasione hanno inciso un CD Luigi” con varie cover e un inedito:  un omaggio che Giorgio Gaber dedicò all’amico negli anni ’80, cantato dalla moglie Ombretta Colli in una produzione teatrale, nell’ arrangiamento di Franco Battiato e mai riproposto da allora. Roberta Allosio – ‘la voce di Genova’ per il suo importante lavoro sulle radici del dialetto nella canzone – è ospite di Paolo Prato a cui racconta i retroscena di questo lavoro e le ragioni che hanno portato chi all’epoca era poco più di un neonato, a interessarsi a uno dei primi cantautori nazionali. L’intervista è preceduta da una lunga chiacchierata con Enrico De Angelis, per 20 anni Direttore Artistico del Club Tenco, che traccia un profilo del personaggio sottolineando l’importanza della sua eredità artistica.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone