Buona la Prima – Cittadinanza, campagna “L’Italia sono anch’io”: nessuna scusa, va approvata subito

lunedì 30 gennaio alle 18.13

cittadinanza italia sono anch io

Lunedì 30 gennaio, a Buona la Prima, alle 18.13 su inBlu:

La prima pagina di Avvenire; Paolo Lambruschi, caporedattore degli interni

I titoli di TG2000, edizioni delle 18.30 e delle 20.30; Amerigo Vecchiarelli, caporedattore, in studio

Cittadinanza – Campagna ‘L’Italia sono anch’io’: nessuna scusa, va approvata subito

Intervista a Paula Baudet Vivanco, Movimento #italianisenza cittadinanza

La riforma della Cittadinanza deve essere approvata velocemente. Se non la si vota è per scelta, gli ostacoli sono tutti politici. Lo sostengono le organizzazioni  della campagna “L’Italia sono anch’io“, che si mobiliteranno con sit-in ogni martedì a Roma fino al 28 febbraio per protestare contro lo stop in Commissione al Senato della proposta di legge approvata dalla Camera a ottobre 2015. Una legge che permetterebbe ai minori stranieri che vivono nel nostro Paese di chiedere la cittadinanza prima dei 18 anni, con almeno un corso di studi di 5 anni completato e un genitore con permesso di soggiorno per lungo periodo. La campagna è promossa, tra gli altri, da Acli, Arci, Caritas italiana, Centro Astalli, Cgil, Cnca, Legambiente, Libera, Migrantes, Tavola della Pace, Ugl e Uil; Paula Baudet Vivanco è tra i fondatori del movimento #italianisenzacittadinanza. Figlia di cileni oppositori del regime di Pinochet, vive in Italia dal 1982.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone