Migranti: accolgono in tomba di famiglia 17enne eritrea. A coppia di Agrigento il premio Dresda per la pace

Migranti: Spiegel, Atene rischia esclusione da SchengenAmalia e Giuseppe Geraldi, una coppia di Agrigento, ha ricevuto il premio Dresda per la pace perché hanno accolto nella loro tomba di famiglia una delle vittime del disastroso naufragio dell’ottobre 2013, una ragazza eritrea di 17 anni. I coniugi Gelardi non sono i soli ad aver fatto questo gesto di solidarietà. Come loro anche molte altre famiglie come quella di Mario Scolaro. E tanti cittadini a cominciare dal sindaco di Agrigento che si sono spesi nell’accoglienza. Uno spaccato di generosità e di apertura che vi vogliamo raccontare attraverso la testimonianza, raccolta in Ecclesia da Alessandra Giacomucci, di Amalia Geraldi.

 

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone