Buona la Prima – “Per amore del mio popolo”: 23 anni fa don Giuseppe Diana veniva ucciso dalla camorra.

Intervista a Valerio Taglione, coordinatore Comitato don Peppe Diana

Venerdì 17 marzo, a Buona la Prima, alle 18.13 su inBlu:

Le notizie in primo piano dell’agenzia Askanews; Alessandro Amati, vicedirettore

La prima pagina de La gazzetta del Sud; Alessandro Notarstefano, direttore

“Per amore del mio popolo”:  23 anni fa don Giuseppe Diana veniva ucciso dalla camorra. Casal di Principe lo ricorda con due giorni di eventi

Intervista a Valerio Taglione, coordinatore Comitato don Peppe Diana

Due giorni di manifestazioni pubbliche a Casal di Principe per ricordare don Giuseppe Diana, il sacerdote ucciso dalla camorra il 19 marzo del 1994, nella sua parrocchia. “Risaliamo sui tetti e riannunciamo parole di Vita», è il filo conduttore di tutti gli appuntamenti che riguardano la figura del sacerdote ucciso e che sono già cominciati  da alcune settimane, soprattutto nelle scuole, con l’accensione delle fiaccole della memoria per ricordare le vittime innocenti della criminalità.  “Ogni singolo momento porta in sé il bisogno di ricordare il passato e costruire comunità sane e solidali libere dalla camorra”, sostengono i promotori: il Comitato don Peppe Diana, Libera, la Diocesi di Aversa, il Comune di Casal di Principe e l’Agesci; Valerio Taglione, coordinatore Comitato don Peppe Diana

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone