Ddl Fine Vita – “Il ddl crea una serie di equivoci” secondo Boscia dell’AMC. Esposito: “un testo a maglie troppo larghe”

ParlamentoFine Vita. Ripreso in Aula alla Camera l’esame del Disegno di Legge. E’ una Legge che parte da un approccio ideologico, crea una forzatura del ruolo del medico e crea una serie di equivoci. Lo ha detto al Buongiorno InBlu Filippo Boscia Presidente dell’Associazione dei Medici Cattolici

 

Ddl fine Vita. E’ un testo a maglie troppo larghe, ha spiegato  a Piazza InBlu il costituzionalista Mario Esposito, destinato a lasciare zone di ambiguità e incertezza con il risultato che si tradurrà in lavoro per i giudici su cui ancora una volta ricadranno delle deleghe improprie, sicuramente non richieste dai togati

 

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone