Verso il G7 di Taormina – Le sfide del Vertice e il punto di vista dell’opinione pubblica italiana nella pubblicazione di ActionAid L’Italia e la lotta alla povertà nel mondo

Buona La Prima, Venerdì 12 maggio alle 18,13

G7 in Taormina, site inspection by the chief of Italian Air ForceVenerdì 12 maggio, a Buona La Prima alle 18,13 su InBlu:

La prima pagina de Il Corriere della Sera; Enrico Caiano, caporedattore centrale

La Gazzetta del Sud; Franco Cicero, vicedirettore

Giuseppe Caporaso in studio per Attenti al Lupo, in onda alle 19 su TV2000

Verso il G7 di Taormina – Le sfide del Vertice e il punto di vista dell’opinione pubblica italiana nella pubblicazione di ActionAid L’Italia e la lotta alla povertà nel mondo

Intervista a Nando Pagnoncelli, presidente IPSOS

 

Mancano ormai pochi giorni al G7 di Taormina, che, per la sesta volta, sarà a presidenza italiana. Il 26 e il 27 maggio i riflettori saranno dunque puntati sui sette Capi di Stato e di governo – sei dei quali non parteciparono al G8 del 2009 all’Aquila – che saranno chiamati a imprimere un cambio di velocità per dare una risposta di sistema ed efficace alle tante sfide che interessano il pianeta: 800 milioni di persone al mondo che soffrono la fame; 65 milioni di persone in fuga da guerre, violenza, carestie; la tutela dell’ambiente e il raggiungimento della parità di genere. Ma cosa pensano gli italiani di queste tematiche e del G7? Ce lo dice Nando Pagnoncelli, presidente di Ipsos, che ha effettuato la ricerca per conto di ActionAid

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone