Bufera sulla campagna elettorale di Trapani: dopo la richiesta di soggiorno obbligato per il candidato Tonino D’Alì, provvedimento della magistratura colpisce anche l’altro candidato del centrodestra

Buona La Prima, Venerdì 19 maggio alle 18,13

indexVenerdì 19 maggio, a Buona La Prima alle 18,13 su InBlu:

La prima pagina de Il Corriere della Sera; Enrico Caiano, caporedattore centrale

La prima pagina de Il Messaggero; collegamento con il desk della cronaca di Roma, Michele Galvani

Giuseppe Caporaso in studio per Attenti al Lupo, in onda alle 19 su TV2000

Bufera sulla campagna elettorale di Trapani: dopo la richiesta di soggiorno obbligato  per il candidato Tonino D’Alì, un provvedimento della magistratura colpisce anche l’altro candidato del centrodestra, Girolamo Fazio

Intervista a Emanuele Lauria, giornalista di Repubblica-Palermo

Mazzette sui fondi riguardanti il trasporto marittimo. Politici indagati. Un’operazione dei carabinieri dei comandi provinciali di Palermo e Trapani, coordinata dalla  procura di Palermo, ha fatto scattare gli arresti domiciliari per il deputato regionale Girolamo Fazio, ex sindaco di Trapani e adesso candidato nuovamente sindaco, e per il funzionario della Regione Siciliana Giuseppe Montalto. E’ andato invece in carcere l’armatore Ettore Morace, a.d. di Liberty Lines, la più grande azienda di trasporti marittimi veloci per passeggeri, dopo l’acquisizione lo scorso anno dell’ex Siremar. L’accusa è di corruzione; Emanuele Lauria, giornalista di Repubblica-Palermo

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone