ILVA – Sciopero di 4 ore domani, mentre dal Mise fanno sapere che fino al 2023 nessun esubero e 4.800 in cassa integrazione

Buona la prima, Mercoledì 31 maggio alle 18.13

Mercoledì 31 maggio, a Buona La Prima alle 18,13 su InBlu:

La prima pagina de La Repubblica; collegamento con il desk centrale, Tiziana Testa, vicecaporedattore

La prima pagina de Il Centro; collegamento con il desk centrale, Antonio Pitoni, vicecaporedattore

Giuseppe Caporaso in studio per Attenti al Lupo, in onda alle 19 su TV2000

ILVA – Sciopero di 4 ore domani, mentre dal Mise fanno sapere che fino al 2023 nessun esubero e 4.800 in cassa integrazione

Intervista a Massimiliano Di Giorgio, giornalista Reuters

Sciopero di 4 ore  domani dei lavoratori Ilva in concomitanza con il nuovo vertice al Mise per discutere dei piani industriali presentati dalle due cordate interessate a rilevare l’azienda, che prevedono tagli (5-6000 esuberi secondo i sindacati). Intanto fonti del ministero precisano che nessun lavoratore dell’Ilva sarà licenziato e/o lasciato privo di protezione, ma che tutti i lavoratori non assunti dall’acquirente rimarranno in capo all’amministrazione straordinaria per la durata del programma e potranno essere impiegati nelle attività  di decontaminazione eseguite dalla procedura. Inoltre i numeri dei tagli previsti nell’offerta presentata da Am Investco sono suscettibili di miglioramento, per espressa dichiarazione dell’offerente; Massimiliano Di Giorgio, giornalista Reuters

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone