Egitto, Arabia Saudita, Emirati Arabi , Bahrain e Yemen annunciano lo stop dei rapporti diplomatici col Qatar. L’accusa: Doha sostiene Isis, al Qaeda e Fratelli musulmani

BUONA LA PRIMA, Lunedì 5 GIUGNO ALLE 18.13

Lunedì 5 giugno, a Buona La Prima alle 18,13 su InBlu:

La prima pagina di Avvenire; Andrea Lavazza, caporedattore centrale

I titoli di TG2000 delle 18.30; Amerigo Vecchiarelli, caporedattore, in studio

Egitto, Arabia Saudita, Emirati Arabi , Bahrain e Yemen annunciano lo stop dei rapporti diplomatici col Qatar. L’accusa: Doha sostiene Isis, al Qaeda e Fratelli musulmani

Intervista a Lorenzo Trombetta, corrispondente Ansa per il Medio Oriente

La decisione delle 5 nazioni arabe approfondisce il solco tra i paesi del Golfo per il sostegno qatariota a gruppi terroristici. Il Qatar reagisce sostenendo che Riad vuole mettere Doha sotto tutela. Nel comunicato saudita si afferma che il Qatar “sostiene e protegge numerosi gruppi che minano a destabilizzare la regione, come i Fratelli musulmani, l’Isis e al Qaida”. Inoltre il Qatar “diffonde tramite i suoi media la visione e i progetti di questi gruppi, sostiene le attività di gruppi appoggiati dall’Iran nella regione saudita di Qatif e in Bahrain. I paesi del Golfo hanno anche annunciato di voler tagliare il traffico aereo e marittimo verso il Qatar, nazione ricca di gas e che ospiterà i Mondiali di calcio del 2022; Lorenzo Trombetta, corrispondente dell’Ansa per il Medio Oriente

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone