Caso Riina: Bindi, “condizione di cura e assistenza di Riina sono garantite anche in ospedale”

L’attuale condizione di cura e assistenza di Riina è identica a quella di cui potrebbe godere in libertà o ai domiciliari. Lo ha detto in Commissione bicamerale la presidente della commissione Antimafia Rosy Bindi dopo il sopralluogo all’ospedale di Parma dove il boss mafioso è ricoverato in regime di 41 bis. A Riina, ha precisato Bindi a InBlu, è ampiamente assicurato il diritto a una vita e a una morte dignitose.

 

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone