Il riassetto dei Paesi del Golfo – Il Qatar risponde all’ultimatum dell’Arabia Saudita. Riyad: “Stiamo studiando le risposte”

BUONA LA PRIMA, Mercoledì 5 luglio ALLE 18.13

Mercoledì 5 luglio, a Buona La Prima alle 18,13 su InBlu:

La prima pagina de La Repubblica; collegamento con il desk centrale, Tiziana Testa, vicecaporedattore

La prima pagina de Il Centro; Antonio Pitoni, vicecaporedattore

Il riassetto dei Paesi del Golfo – Il Qatar risponde all’ultimatum dell’Arabia Saudita. Riyad: “Stiamo studiando le risposte”

L’analisi di Alberto Zanconato, corrispondente Ansa per il Medio Oriente

 

Il Qatar ha risposto alle richieste avanzate da Arabia Saudita, Emirati Arabi ed Egitto in seguito all’interruzione dei rapporti diplomatici del 5 giugno scorso. Risposte ora allo studio in un vertice previsto oggi al Cairo per discutere della crisi in corso. Sui contenuti della risposta, consegnata tramite il Kuwait Paese mediatore, non si hanno notizie. In un comunicato congiunto, i quattro Paesi arabi hanno fatto sapere che risponderanno a loro volta a Doha «a tempo debito».  Per la normalizzazione delle relazioni, era stato chiesto a Doha di soddisfare 13 richieste, tra cui ridurre ufficialmente i rapporti diplomatici con l’Iran, interrompere i rapporti con tutte le «organizzazioni terroristiche, settarie ed ideologiche», compresi i Fratelli Musulmani, il sedicente Stato Islamico (Is), al-Qaeda, Jabhat Fatah al-Sham (ex Fronte al-Nusra) e il movimento libanese sciita Hezbollah; chiudere l’emittente satellitare al Jazeera e i canali collegati; Alberto Zanconato, corrispondente Ansa per il Medio Oriente

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone