Allarme di Medici Senza Frontiere: troppi morti per AIDS in Africa sub-sahariana

Ancora troppi morti per AIDS in Africa sub-sahariana. A lanciare l’allarme Medici Senza Frontiere attraverso un rapporto presentato oggi a Parigi e redatto sulla base dei pazienti in cura in Repubblica Democratica del Congo, Guinea, Kenya e Malawi. Secondo lo studio, il tasso di mortalità per il virus è del 30-40%: le persone arrivano in ritardo e nella maggioranza dei casi si registra un fallimento della terapia. Eugenio Bonanata ne ha parlato con con Silvia Mancini, epidemiologa di Medici Senza Frontiere.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone