Venezuela. Maduro parla all’Assemblea Costituente e sfida il mondo

Il presidente del Venezuela Nicolas Maduro parla alla Costituente e sfida il mondo. Attacca i leader latinoamericani che lo hanno osteggiato apertamente, annuncia pene fino a 25 anni per i delitti d’odio e chiede un incontro a Trump, poi assicura che la neonata Assemblea lavorerà fino all’agosto 2019. Il commento del giornalista del Foglio Maurizio Stefanini al microfono di Giorgia Bresciani

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone