Chiesa e comunità
Rosario Livatino, il giudice beato

7 maggio 2021. Sarà proclamato beato domenica prossima il giudice Rosario Livatino il cui omicidio a soli 38 anni per mano della mafia è stato riconosciuto “in odio alla fede”. E’ dunque dedicata al nuovo beato la puntata di Chiesa e comunità di venerdì 7 maggio. In apertura le parole del presidente della Cei cardinale Gualtiero Bassetti alla presentazione al Csm, alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella e del ministro della giustizia Marta Cartabia, del docufilm prodotto da Tv2000 che sarà trasmesso domenica alle ore 21.20 (la mattina alle 10 la celebrazione eucaristica di beatificazione presieduta dal Prefetto della congregazione delle cause dei Santi cardinale Marcello Semeraro su inBlu2000 e su TV2000).
A parlare con Alessandra Giacomucci in studio dell’importanza per la magistratura italiana del primo giudice a essere riconosciuto beato, il vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura David Ermini.
Educare ai valori della legalità e della fede attraverso l’esempio di Rosario Livatino è l’obiettivo di un libro che esce proprio in questi giorni per i tipi dell’editore Di Girolamo. Ad aprire il volume “Rosario Livatino, la lezione del giudice ragazzino” è un breve testo autografo di Papa Francesco che invita i ragazzi e le ragazze a camminare sull’esempio di chi, come il giudice ucciso dalla criminalità organizzata, in forza della sua fede non accettava compromessi. Il significato di questa pubblicazione lo racconta monsignor Alessandro Damiano, arcivescovo coadiutore di Agrigento, coautore del testo insieme alla giornalista Lilli Genco.

 

Download