Chiesa e comunità
Al via i negoziati in Ucraina, molteplici gli appelli a far tacere le armi

28 febbraio 2022

Al quinto giorno di guerra in Ucraina, prendono il via al confine con la Bielorussia i negoziati tra Kiev e Mosca. La Chiesa cattolica in prima linea nel chiedere che si fermino subito le armi: “Che il dialogo e la diplomazia vincano sulla guerra”, ha affermato Sua Beatitudine Shevchuk, capo della Chiesa greco-cattolica ucraina e arcivescovo di Kiev, il segretario di Stato, Card. Parolin, fa sapere che la Santa Sede è pronta a facilitare le trattative. Il Papa ricorda che “chi fa la guerra dimentica l’umanità” che “Dio sta con gli operatori di pace, non con chi usa la violenza”. A Chiesa e comunità, condotta oggi da Giorgia Bresciani, l’appello del pontefice all’Angelus e la testimonianza di Fiorella Rafanelli, focolarina che vive a Kiev e ha trovato rifugio nell’Ovest del Paese. E ancora gli accorati appelli alla pace lanciati dal Card. Bassetti e dal Card. Betori da Firenze al termine dell’incontro “Mediterraneo frontiera di pace”. Nella puntata anche un collegamento con Vito D’Ettorre, che ha seguito l’appuntamento fiorentino per Tv2000 e Radio inBlu2000 e ci aiuta a capire come la notizia della guerra in Ucraina è stata vissuta dai vescovi e dai sindaci dei Balcani.

Download