La protesta delle scuole cristiane per i tagli governativi

Israele

IsraeleLe quarantasette scuole cristiane d’Israele sono in sciopero a tempo indeterminato dai primi giorni di settembre a causa del taglio dei sussidi statali che fino a qualche tempo fa coprivano il 65 % delle rette e di conseguenza il pagamento anche degli stipendi dei tremila insegnanti. Per questo lunedì in segno di solidarietà anche le scuole statali entreranno in sciopero. Un gesto inedito che certamente farà riflettere il governo, come sottolinea al microfono di Rita Salerno monsignor William Shomali vicario patriarcale per Gerusalemme

 

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone