Papa Francesco ai migranti: “Perdonate chiusura e indifferenza nostra società”

Papa: Lesbo; colloqui con patriarchi e con premier TsiprasPerdonate la chiusura e l’indifferenza delle nostre società: così il Papa si è rivolto ai migranti che cercano vita sulle nostre sponde, nel video messaggio inviato per i 35 anni di attività del centro Astalli. Il servizio dei gesuiti per i rifugiati ha presentato oggi il suo rapporto. Alessandra Giacomucci.

Persone, dicevamo, dietro i numeri. Ognuna con la sua storia. Come quella di Celine, arrivata 15 anni fa, da sola, incinta dalla Repubblica democratica del Congo. Ora aiuta chi, come lei, vive il dramma della fuga e la fatica di ricostruirsi un futuro. Sentendosi spesso, come diceva il Papa, un peso per gli altri.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone