Sud Sudan: torna la violenza nello Stato più giovane del mondo

Opposition chief of staff returns to JubaNon c’è pace per il Sud Sudan, il più giovane stato al mondo. Alla vigilia del V anniversario dell’indipendenza sono ripresi con violenza a metà della scorsa settimana gli scontri iniziati nel 2013 tra ribelli legati all’ex vicepresidente Riech Machar di etnia Nuer e le forze fedeli al presidente Salva Kiir di etnia dinka. La testimonianza di Martina Zavagli, rappresentante dell’ong Avsi in Sud Sudan

Antonella Mazza Teruel

Ore di confusione e paura per la gente come conferma ad Alessandra Giacomucci in Ecclesia, Enrica Valentini, direttore della Rete delle Radio cattoliche in Sud Sudan.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone