Migranti, Commissario Ue lancia allarme: in Grecia è crisi umanitaria

Migrants waiting at Macedonia-Greece borderSempre in primo piano l’emergenza profughi. Un allarme per la crisi umanitaria in Grecia è stato lanciato dal commissario europeo all’immigrazione Dimitris Avramopulos. Tensione ad Ankara dove l’opposizione critica l’accordo del governo turco con l’Europa. Intanto poliziotti italiani andranno in Albania a rafforzare la vigilanza alle frontiere.

Il servizio di Pierachille Dolfini:

E’ sempre più drammatica la situazione dei profughi dopo la chiusura delle frontiere sulla rotta balcanica. Sono centinaia bloccati in Serbia, in condizioni di assoluta precarietà e anche alle prese con l’incertezza rispetto alla loro sorte. Al confine tra Serbia e Croazia Alessandra Giacomucci ha raggiunto Daniele Bombardi che segue in quell’area i progetti di Caritas italiana.

Di fronte al dramma di un popolo in fuga l’Europa deve ritrovare l’impegno per il rispetto dei diritti umani. La vittoria degli egoismi dei singoli stati è la sconfitta dell’Unione e dei valori pe cui è nata: lo ribadisce, al microfono di Alessandra Giacomucci, padre Camillo Ripamonti, presidente del Centro Astalli.

ma è destinata a crescere ancora la crisi umanitaria a Idomeni in Grecia, al confine con la Macedonia dove sono bloccate tra le 15 e le 17 mila persone . la testimonianza di Vito d’Ettorre inviato di Tv2000.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone