Papua Nuova Guinea: è in corso la protesta di circa 600 uomini

A Manus in Papua Nuova Guinea è in corso la protesta di circa 600 uomini che si sono barricati senza cibo ne’ acqua nel centro di detenzione per profughi creato cinque anni fa dall’Australia. La struttura è stata chiusa martedì scorso  dopo essere stata dichiarata “illegale e incostituzionale” dalla Corte Suprema del paese. Raffaella Frullone ha intervistato Padre Giorgio Licini, missionario del Pime con una lunga esperienza in Papua Nuova Guinea

 

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone