Papua Nuova Guinea: è in corso la protesta di circa 600 uomini

A Manus in Papua Nuova Guinea è in corso la protesta di circa 600 uomini che si sono barricati senza cibo ne’ acqua nel centro di detenzione per profughi creato cinque anni fa dall’Australia. La struttura è stata chiusa martedì scorso  dopo essere stata dichiarata “illegale e incostituzionale” dalla Corte Suprema del paese. Raffaella Frullone ha intervistato Padre Giorgio Licini, missionario del Pime con una lunga esperienza in Papua Nuova Guinea