Rapporto sulla protezione internazionale in Italia – Al 15 luglio 2017 i migranti in strutture di accoglienza sono 205 mila, contro i circa 188.000 di fine 2016

BUONA LA PRIMA, Mercoledì 8 novembre, ALLE 18.13

Mercoledì 8 novembre, a Buona la Prima

La prima pagina de Il Sole 24 Ore; Mauro Meazza, caporedattore centrale

La prima pagina de Il Mattino di Napoli; Francesco De Core, caporedattore centrale

Giuseppe Caporaso in studio per Attenti al Lupo, in onda alle 19 su TV2000

Rapporto sulla protezione internazionale in Italia – Al 15 luglio 2017 i migranti in strutture di accoglienza sono 205 mila, contro i circa 188.000 di fine 2016. I Centri di accoglienza straordinaria (Cas) rimangono i più utilizzati, con 158.607 stranieri, segue il sistema Sprar con 31.313 presenze (le diocesi hanno accolto 23.000 tra richiedenti asilo e rifugiati). Infine i Centri di prima accoglienza che ospitano 15 mila persone. Nello stesso periodo le richieste di asilo sono aumentate del 44%. Nella rete Sprar sono più di 3000 i comuni che accolgono richiedenti asilo, il 40% del totale. Ma si può fare molto di più, ci dice Matteo Biffoni, sindaco di Prato e delegato immigrazione Anci, mentre il delegato UNHCR per il Sud Europa, Stephane Jaquemet, denuncia le condizioni disumane dei centri di detenzione in Libia. Sentiamoli

 

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone