Onu: nuove denunce sulle sofferenze subite dai migranti in Libia

Nuove denunce sulle sofferenze subite dai migranti in Libia. Un reportage della Cnn documenta la vendita all’asta di profughi. E l’Alto commissario Onu per i diritti umani denuncia le drammatiche condizioni dei profughi detenuti in Libia. Sotto accusa anche Unione europea e Italia che offrono assistenza alla Guardia costiera libica per intercettare i barconi di migranti e riportarli indietro.

Solo pochi giorni fa Stephane Jaquemet, delegato  dell’alto commissariato delle nazioni unite per i rifugiati  per il sud Europa,  al microfono di Federica  Margaritora, denunciava le condizioni disumane dei centri di detenzione in Libia e la mancata risposta del governo di Tripoli alla richiesta dell’agenzia Onu di aprire un vero centro di accoglienza.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone