Cyberbullismo: Australia sotto choc per il suicidio di Amy Everett

Cyberbullismo. Australia sotto choc per il suicidio di Amy Everett, la 14enne che si è tolta la vita il 3 gennaio perché vittima di bullismo sul web. Amy era nota per essere stata, 8 anni fa, il volto una famosa casa di tipici cappelli. La tragedia ricorda quella di Carolina la 14enne  che nel 2013 si è suicidata a Novara dopo mesi di attacchi on line. Il Padre Paolo Pisicchio da allora è impegnato in prima linea contro il Cyberbullismo.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone