Emergenza rifiuti nella capitale – Dall’Abruzzo giunge l’ok della giunta regionale ad accogliere i rifiuti di Roma per 90 giorni, e per non più di 39 mila tonnellate

BUONA LA PRIMA, venerdì 12 gennaio, alle 18.13

Venerdì 12 gennaio, a Buona la Prima

La prima pagina de Il Corriere della Sera; Carlo Baroni, caporedattore centrale

La prima pagina de la Repubblica Palermo;  Enrico del Mercato, caporedattore

Giuseppe Caporaso in studio per Attenti al Lupo, in onda alle 19 su TV2000

Emergenza rifiuti nella capitale – Dall’Abruzzo giunge l’ok della giunta regionale ad accogliere i rifiuti di Roma per 90 giorni, e per non più di 39 mila tonnellate. Il Pd aveva chiesto un consiglio comunale straordinario sui rifiuti, ma il tema è stato affrontato solo ieri sera con i banchi dell’opposizione vuoti. I rifiuti di Roma finora viaggiano per l’Italia e all’estero. Secondo gli ultimi dati dell’Ama, la municipalizzata dei rifiuti della Capitale, ogni giorno vengono prodotte 4.600 tonnellate di rifiuti (2mila di differenziata da avviare al riciclo, 2.600 di indifferenziata da trattare). Come si è arrivati alla situazione di oggi e che tipo di piano servirebbe per smaltire e trattare gli scarti in modo autonomo? Lo chiediamo a Piero Sirini, ordinario di Ingegneria ambientale all’Università di Firenze

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone