‘La bella Italia’, Mattarella consegna onorificenze a trenta cittadini eroi. Ecco le voci

ECCO LE VOCI DEI PREMIATI

Si è svolta, al Quirinale, la cerimonia di consegna delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, conferite “motu proprio” dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il 18 novembre 2017, a trenta cittadine e cittadini che si sono distinti per atti di eroismo, per l’impegno nella solidarietà, nel soccorso, per l’attività in favore dell’inclusione sociale, nella promozione della cultura, della legalità e per il contrasto alla violenza. Il Presidente Mattarella ha individuato, tra i tanti esempi presenti nella società civile e nelle istituzioni, alcuni casi significativi di impegno civile, di dedizione al bene comune e di testimonianza dei valori repubblicani.

Ecco alcuni premiati:

Teresa Di Francesco, 43 anni, di Caserta, unica donna del team Usar (Urban Search and Rescue) dei Vigili del fuoco, la squadra specializzata nei salvataggi sotto le macerie. E’ intervenuta a Rigopiano e nel crollo di Ischia. E’ il vigile che ha salvato Ciro.

Rocco De Lucia, 50anni, con la moglie Barbara Burioli, 48 anni, titolari della Siropack di Cesenatico che da 10 anni assistono in fabbrica un loro dipendente malato e spesso costretto ad assentarsi.

Ilaria Bidini, 32 anni, affetta da osteogenesi imperfetta, da obiettivo del Cyberbullismo è diventata attivista contro i bulli e la violenza sul web

Claudio Dutto, 63 anni, odontoiatra di Riva del Garda, si reca tutti gli anni in Kenya per curare  gratis i bambini in  un studio dentistico realizzato per loro

Maria Rita Pitoni 57 anni insegnante di Amatrice, responsabile del complesso scolatstico realizzato dopo il terremoto

Premiati dal capo dello Stato anche Giuseppe Dolfini e Silvia Terranera, fondatori di Casa Betania, che a Roma accoglie mamme e figli, bambini soli e anche piccoli con disabilità. Ce ne parla proprio Silvia Terranera.

Tra quanti hanno ricevuto l’onorificenza al Quirinale di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana c’è anche don Paolo Felice Giovanni Steffano, 52 anni, parroco nel quartiere Gorizia a Baranzate, popolato da persone di 72 etnie diverse. Al microfono di Alessandra Giacomucci la sua testimonianza.

Don Ettore Cannavera, cagliaritano, 73 anni, è tra quanti hanno ricevuto l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: ”Per la sua preziosa opera di sostegno a persone in condizioni di marginalità e in particolare a giovani e minori coinvolti in percorsi di reinserimento sociale”. Una presenza, la sua, da sempre accanto ai ragazzi che hanno commesso crimini, perché possano avere l’opportunità di un nuovo inizio, e con i rifugiati. Martedì la cerimonia al Quirinale, mercoledì l’incontro, al termine dell’udienza, con il Papa. Ad Alessandra Giacomucci in Ecclesia don Ettore ha parlato del suo breve “faccia a faccia” con Francesco.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone