Elezioni, Cacciari: “Italia va commissariata dall’Europa”

OSPITE di 'Piazza inBlu' a cura di Chiara Placenti

Il filosofo ed ex sindaco di Venezia a InBlu Radio: “Serve un commissario europeo intelligente, non c’è altra soluzione ma non come è avvenuto in Grecia”.

intervista di Chiara Placenti

Roma, 12 febbraio 2018. Per rilanciare il nostro Paese “si dovrebbe ricominciare dall’Europa rafforzando le istituzioni europee. E’ sperabile che in Germania venga fuori un governo decente con un’intesa forte con Macron. Per l’Italia non c’è altra soluzione che un commissariamento europeo come è avvenuto per la Spagna, la Grecia ed altri Paesi. Non vedo a breve altre possibilità”. Lo ha detto il filosofo ed ex sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, in un’ intervista a InBlu Radio, il network delle radio cattoliche, commentando il clima elettorale e le potenziali soluzioni di rilancio dell’Italia.
“Se l’Europa – ha aggiunto Cacciari – continua con la politica assurda di austerità e impedisce di affrontare i problemi del lavoro e continua a ritenere che i problemi dell’immigrazione devono essere affrontati sulle linee d’emergenza e soltanto da Paesi direttamente interessati come l’Italia non vedo alcuna speranza per il nostro Paese”.
“Certamente – ha spiegato Cacciari – serve un commissario intelligente non come abbiamo visto in Grecia perchè allora è peggio la pezza del buco. Se il commissariamento viene da un’Europa che definisce una propria politica di sviluppo, definisce i propri confini e li difende allora ben venga il commisariamento. Se invece è quello della Grecia, Dio me ne guardi”.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone