Dj Fabo: caso Cappato passa alla Consulta per legittimità sul reato di ‘aiuto al suicidio’

 

La Corte d’Assise di Milano ha deciso di trasmettere gli atti alla Consulta affinché valuti la legittimità costituzionale del reato di “aiuto al suicidio” nel processo all’esponente dei Radicali e tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni, Marco Cappato, imputato per la morte di Fabiano Antoniani, 40 anni, noto come dj Fabo, in un centro specializzato svizzero tramite suicidio assistito il 27 febbraio 2017.

Servizio e intervista di Franco Rossi

 

Il commento di Alberto Gambino, presidente dell’associazione Scienza e Vita.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone