6 ragazzi su 10 trascorrono tempo libero online. Desk La Repubblica e Il Messaggero

Buona la prima

Buona la Prima – scaletta

Mercoledì 7 marzo

La prima pagina de La Repubblica; collegamento con il desk centrale, Silvia Bernasconi

La prima pagina de Il Messaggero; collegamento con il desk della cronaca di Roma, Michele Galvani

Giuseppe Caporaso in studio per Attenti al Lupo, in onda alle 19 su TV2000

8 marzo – Nell’era dei nativi digitali, nella quale gli adolescenti italiani passano più di 6 ore al giorno davanti a smartphone e simili, 6 ragazze adolescenti su 10 ammettono di trascorrere la maggior parte del proprio tempo libero online e sui social network, ma è proprio nella solitudine del mondo online che le ragazze si sentono meno sicure. Quasi il 60% di loro ha infatti indicato la piazza virtuale come quella in cui si sentono maggiormente vulnerabili. Più che in luoghi di aggregazione reali come palestre e campi sportivi (15,4%) o scuole (10,5%). Però il 35,4% delle ragazze non si sentono sicure neanche per strada, nelle stazioni o in altri luoghi in cui sono esposte in prima persona. Sono alcuni dei dati dell’Osservatorio sulla Violenza e gli Stereotipi di Genere di Terre des Hommes realizzato in collaborazione con la Community ScuolaZoo per la Campagna Indifesa; Paolo Ferrara, portavoce di Terre des Hommes

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone