Embraco, trovato l’accordo. Stop ai licenziamenti

InBlu notizie

La vertenza Embraco di Riva di Chieri. Licenziamenti congelati fino alla fine dell’anno e accordo sugli incentivi all’esodo. E’ il risultato della trattativa tra azienda e sindacati stamane Torino. Prevista la reindustrializzazione. La firma è giunta in extremis, senza di essa la multinazionale del gruppo Whirlpool avrebbe lasciato a casa 500 operai.  Il nodo da sciogliere riguardava gli incentivi, giudicati troppo bassi. L’accordo prevede che chi lascerà l’azienda entro aprile otterrà 60mila euro, 50mila chi andrà via a maggio, 35mila quelli che se ne andranno tra giugno e agosto e 30mila da settembre a dicembre. Adesso c’è attesa per il futuro. Primo appuntamento al Mise il 9 di aprile per capire i soggetti interessati al sito di Riva di Chieri. Arcangelo Montemarano, sindacalista della Fim Cisl, esprime soddisfazione per l’esito della trattativa. Il servizio di Marino Galdiero

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone