Il voto in Egitto: vincitore certo, affluenza incerta

Buona la Prima 27 marzo, ore 18.13

27 marzo 2018 – Seggi aperti in Egitto per il secondo dei tre giorni in cui si vota per eleggere il nuovo presidente. A sette anni dalla Rivoluzione del 25 Gennaio che chiedeva ’pane e libertà’, sono solo due i candidati in campo: il presidente uscente Abdel Fattah al-Sisi, ex capo delle Forze Armate e Moussa Mostafa Moussa, leader del partito filogovernativo  El-Ghad. Il generale diventato presidente punta al secondo mandato e la sua riconferma è data per scontata. L’opposizione ha fatto appello al boicottaggio del voto, considerato una “farsa”. Se il risultato finale non sembra in discussione, l’attenzione degli osservatori è tutta concentrata sul dato dell’affluenza alle urne, che alle consultazioni del 2014 è stata del 47%, la campagna non riguarda quindi chi vincerà, ma chi voterà. Se ne parla a Buona la prima, il programma di InBlu radio in onda alle 18.13, condotto da Federica Margaritora che intervista Giuseppe Acconcia,  giornalista e ricercatore specializzato in Medio Oriente.

Buona la prima approfondisce le notizie del giorno e  apre con collegamenti con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi per Il Sole 24 Ore c’è Mauro Meazza, caporedattore centrale e  per Repubblica-Palermo Enrico del Mercato, caporedattore

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone