Storie di dolore e di rinascita

18 aprile 2018. Due le scelte librarie di Mattinata InBlu: “Preludio a un bacio” di Tony Laudadio e “Mi vivi dentro” di Alessandro Milan 

La storia di una rinascita in corsa verso una felicità inafferrabile. Si può definire così il quarto romanzo di Tony Laudadio “Preludio a un bacio”. Musicista, attore sceneggiatore, qui consolida la su abilità di narratore, raccontando la storia di Emanuele, un musicista che suona agli angoli delle strade. Un giorno, dopo un’aggressione, Emanuele si risveglia in ospedale e si accorge d’un tratto che la sua apatia è scomparsa: persone e cose brillano di una nuova luce, spingendolo ad agire per rimediare agli errori di un passato sprecato.

 

Tutto comincia alle sei di mattina, in radio, dove due giornalisti assonnati si danno il turno. Lui sta cercando di svegliarsi con un caffè, lei sta correndo a casa dopo aver lavorato tutta la notte. E succede che nella fretta i due scambiano per errore i loro cellulari. Si rivedono qualche ora più tardi e da un dialogo quasi surreale nasce un invito al cinema, poi a una mostra, un aperitivo, una gita in montagna. Così inizia la storia d’amore tra Francesca Del Rosso (Wondy) e Alessandro Milan. Nonostante il dolore portato dalla morte di Wondy,Mi vivi dentro” (Dea) è una storia piena di speranza, di amore, di attaccamento alla vita.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone