Migranti, ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo contro l’Italia

Buona la Prima 8 maggio ore 18.13

8 maggio 2018 – La Commissione europea ha definito “increscioso” il ritardo nel trasferimento di 109 migranti salvati in mare dall’imbarcazione Astral di Proactiva Open Arms sulla Aquarius di Sos Mediterranee.  La nave  dovrà ora essere accolta da un porto britannico. Intanto associazioni italiane e internazionali, tra cui Glan, Asgi, Sea Watch e Arci,  hanno illustrato a Roma il ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo contro l’Italia. Responsabile, secondo i sopravvissuti che hanno denunciato, di aver coordinato la Guardia Costiera libica nei respingimenti, che hanno portato ad abusi e alla morte di migranti, in particolare negli eventi del 6 novembre dello scorso anno.  Se ne parla a Buona la prima, il programma di InBlu radio in onda alle 18.13, condotto da Federica Margaritora che intervista Sara Prestianni dell’Arci.

Buona la prima approfondisce le notizie del giorno e  apre con collegamenti con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi per il Corriere.it c’è Cristina Argento, del desk centrale e, per  Il Mattino di Napoli,  il caporedattore centrale  Francesco De Core.

 

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone