Libri: “Amatrice non c’è più, ma c’è ancora”, Elena Polidori racconta il suo incubo con speranza

Cosa succede in città

6 agosto 2018 – Esce il 23 agosto, alla vigilia del secondo anniversario del terremoto che ha distrutto Amatrice, il bel libro della giornalista Elena Polidori, “Amatrice non c’è più, ma c’è ancora” (Neri Pozza). L’autrice, che ha vissuto in prima persona quella notte da incubo, delega alla scrittura il compito di prendere le distanze dal dolore e, nello stesso tempo, di mantenere viva la memoria di cose, fatti e affetti, solo apparentemente perduti tra le macerie di quel tragico 24 agosto 2016.

intervista di Ida Guglielmotti

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone