Buona la prima
Calabria, polemiche dopo il rinvio delle elezioni regionali a ottobre

5 marzo 2021

Delicata e avvolta dalle polemiche la situazione in Calabria dove il nuovo rinvio del voto regionale dall’11 aprile a metà ottobre scatena polemiche e lascia la timone della regione per un anno il leghista Nino Spirlì, il vice di Jole Santelli, che ne ha preso il posto a ottobre dopo la scomparsa. Lo slittamento di sei mesi arriva con i comizi elettorali già convocati, alla vigilia della chiusura dei termini per la presentazione delle liste. Dura reazione di Luigi De Magistris, sindaco di Napoli in corsa per la guida della Calabria, che rischia di perdere l’abbrivio di una candidatura a cui lavorava da tempo nella terra che l’ha visto a lungo in servizio come magistrato. Polemico anche il candidato PD Nicola Irto. Entrambi hanno condiviso il rischio di accumulare ritardi nella gestione dell’emergenza, ma anche il ruolo “prolungato” di un presidente facente funzioni. Per quanto possa sembrare anomalo, una posizione analoga, con richiesta di votare l’11 aprile, era stata espressa anche dalla coalizione di centrodestra in Consiglio regionale. Focus con Michele Albanese, inviato del Quotidiano del Sud. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 19.40. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina del Corriere della Sera, con Andrea Balzanetti, caporedattore centrale, e la prima pagina de La gazzetta del Mezzogiorno, con Michele Partipilo, caporedattore centrale.

 
Download