Myanmar. Si aggrava il bilancio dei dimostranti uccisi

INBLU2000 NEWS

Durissima la repressione in Myanmar dove dal primo di febbraio i militari hanno preso il potere con un colpo di stato. Secondo le Nazioni Unite sarebbero stati uccisi almeno 138 manifestanti pacifici da quando sono cominciate le proteste contro il golpe. Tra le vittime anche donne e bambini. Il servizio di Elena Seno

 
Download