Giornata della Memoria, Noemi Di Segni: educare i giovani perché mai si ripeta dramma Shoah

INTERVISTA A INBLU2000

intervista di Andrea Domaschio:
Download

Noemi Di Segni, presidente dell’Unione delle Comunita’ Ebraiche Italiane (UCEI) 

La Procura di Firenze ha aperto oggi un fascicolo d’indagine sul grave episodio avvenuto domenica scorsa a Campiglia Marittima, nel Livornese. Due ragazze, di 13 e 14 anni, hanno aggredito e deriso verbalmente un 12 enne perché ebreo, di fronte ad un gruppo di coetanei che assisteva senza reagire. Un episodio che spinge a interrogarsi sul fenomeno e sui vuoti educativi in Italia e in Europa, sottolinea – al microfono di Andrea Domaschio – Noemi Di Segni, presidente dell’Unione comunità ebraiche italiane nella Giornata della Memoria.