Chiesa e Comunità
Mai più violenza sulle donne

Condividi:

25 novembre 2022

“La violenza sulle donne è una violazione dei diritti umani” dice il Capo dello Stato Sergio Mattarella. “Ogni violenza inferta alla donna è una profanazione di Dio, nato da donna. Dal come trattiamo il corpo della donna comprendiamo il nostro livello di umanità”, ha detto il Papa nell’omelia del primo gennaio 2020, parole che sintetizzano l’ampio magistero del Pontefice su questa ferita che è di tutti. Si apre così la puntata di Chiesa e comunità di venerdì 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Una prima ampia pagina è dedicata dunque a chi vive il proprio impegno quotidiano accompagnando le donne vittime delle tante forme che la violenza assume. Alessandra Giacomucci in studio ne ha parlato con Caterina Boca, di Caritas italiana, tra gli attori di una iniziativa attivata grazie al Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del consiglio dei ministri che si chiama “Microcredito di libertà” all’interno del quale ha attivato uno specifico percorso denominato “Progetto Ruth”.

Tra le realtà da sempre impegnate a fianco delle donne vittime di quella forma di violenza che si chiama prostituzione e tratta c’è l’associazione Papa Giovanni XXIII. Il fondatore don Oreste Benzi con tenacia ha tracciato un solco di vicinanza alle donne costrette a prostituirsi che continua attraverso l’unità di strada a Rimini di cui è responsabile Silvia Agresti.

Nella pagina conclusiva, il Festival della dottrina sociale della Chiesa che si è aperto ieri a Verona. Andrea Domaschio, che lo segue per inBlu2000 e Tv2000, spiega i contenuti e il programma, attraverso le interviste al segretario generale della Cei monsignor Giuseppe Baturi e al vescovo di Verona monsignor Domenico Pompili.