Anjeza Gjika: il giorno che a 14 anni decisi di scrivere al Presidente Ciampi

La morte di Ciampi. Accanto al ricordo delle istituzioni c’è anche quello della gente comune. Era poco più che una bambina Anjeza Gjika, quando decise di scrivere all’allora Presidente della Repubblica per chiedere che la sua famiglia, albanese, cui era giunto un decreto di espulsione, potesse rimanere in Italia. Con l’ingenuità e il coraggio dei suoi 14 anni ha affidato ad una lettera la sua drammatica storia indirizzandola in busta chiusa proprio a Carlo Azeglio Ciampi.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone